Search  
  Riduci
Positive in Better!
Stampa  

Info Lavoro - IPSOA

Occupazione femminile: serve un cambio di passo
La questione occupazione femminile italiana è all’attenzione del Governo. I dati sono allarmanti. Nel secondo trimestre 2017, nel nostro Paese, il tasso di occupazione delle donne tra i 15 e i 64 anni, pur attestandosi sul 49,1%, è tra i peggiori dell’Unione europea. Estonia, Bulgaria e Austria, Paesi di turno alla Presidenza del Consiglio dell'UE, hanno presentato un programma a tutela della parità di genere, la Trio presidency joint declaration on equality between women and men. Il documento individua priorità, azioni e iniziative concrete per l’uguaglianza uomo-donna. L’Italia, condannata da Strasburgo per non aver adempiuto al suo obbligo di “protezione delle donne vittime di violenza domestica”, ha imparato la lezione? Si auspica possa fare delle scelte che implichino una revisione delle politiche sull’occupazione. Vedremo …

Agricoli, bonus Sud e giovani: ultima chance per recuperare gli arretrati
Grazie alla proroga concessa dall’INPS, la denuncia contributiva trimestrale (DMAG) relativa al III trimestre 2017 è l’ultima occasione, per i datori di lavoro agricolo, per recuperare gli sgravi spettanti con riferimento ai bonus assunzione SUD e Giovani e relativi al I trimestre 2017. La denuncia, da presentare entro il 31 ottobre 2017, riporta i dati utili all’INPS per procedere al calcolo della contribuzione da versare e all’aggiornamento della posizione assicurativa dei lavoratori. Quali sono i campi da compilare per fruire degli incentivi Occupazione Giovani e Bonus Sud?

CIGS per riorganizzazione e crisi aziendale: in vigore il nuovo limite orario
Termina il periodo transitorio, previsto dal Jobs Act, in merito al tetto massimo di sospensione oraria ammessa nei casi di CIGS per riorganizzazione e crisi aziendale. A partire dal 24 settembre 2017 la sospensione non può eccedere l’80 per cento delle ore lavorabili nell’arco di tempo per cui l’intervento di integrazione salariale è stato autorizzato.

Modifiche contrattuali: necessarie le procedure dei licenziamenti collettivi
La Corte di Giustizia Ue con due diverse sentenze del 21 settembre 2017, , C‑149/16 e C‑429/16, ha stabilito che in presenza di una situazione economica sfavorevole, il datore di lavoro che disponga una modifica salariale peggiorativa che, in caso di rifiuto da parte dei lavoratori, comporti la cessazione del rapporto di lavoro, è tenuto ad attivare le procedure previste in materia di licenziamenti collettivi.

Verifica attrezzature di lavoro: aggiornato l’elenco dei soggetti abilitati
Il Ministero del lavoro, con il decreto direttoriale n. 78 del 2017, ha pubblicato il nuovo elenco dei soggetti abilitati ad effettuare le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro. Disposta nel contempo una proroga di 60 giorni per le iscrizioni dei soggetti abilitati in scadenza il 18 settembre.

Cambi di contratto, confronto obbligato


Fondi solidarietà, vale il dovuto


Riforma delle pensioni: dai sindacati le proposte al Governo
Cgil, Cisl e Uil hanno presentato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali una proposta unitaria sui temi al centro del confronto della fase due di riforme delle pensioni. Numerosi i profili toccati, dal blocco dell’adeguamento all’aspettativa di vita al sostegno previdenziale dei giovani alle misure per riconoscere il valore sociale della maternità e per riconoscere i lavori di cura. È fondamentale poi il rilancio delle adesioni della previdenza complementare estendendo la fiscalità incentivante, prevista per i lavoratori privati, anche a quelli del settore pubblico.

Welfare aziendale: focus su CCNL metalmeccanici Industria e PMI
Il welfare aziendale allarga il suo orizzonte confluendo negli accordi nazionali: ne sono un esempio i CCNL metalmeccanici per le aziende industriali e per le PMI. Il primo prevede misure di welfare di importo crescente per il triennio 2017-2019; il secondo introduce piani di flexible benefits a favore dei dipendenti per il triennio 2018-2020. Il ricorso a tali strumenti è incentivato dall’applicazione di un trattamento fiscale e contributivo. Inoltre le spese per il welfare, potendosi considerare spese di lavoro dipendente, sono interamente deducibili. Cosa prevedono nel dettaglio gli accordi?

FIS: quando gli assegni sono cumulabili con altre indennità
Il Fondo integrazione salariale - FIS gestito dall’INPS eroga prestazioni di integrazione salariale ai dipendenti di imprese che occupano più di 15 lavoratori. In particolare, il Fondo garantisce ai lavoratori l’assegno ordinario e l’assegno di solidarietà. L’INPS, con la circolare n. 130 del 2017, ha fornito chiarimenti sulla compatibilità e sulla cumulabilità di tali prestazioni con altre indennità spettanti ai lavoratori sospesi o soggetti a riduzione d’orario. Se le indennità per infortunio sul lavoro e per l’astensione obbligatoria per gravidanza prevalgono sull’assegno ordinario, cosa succede in caso di malattia?

Aggiornati i dati a luglio 2017: è boom del contratto a chiamata
E’ cresciuto a dismisura il numero di contratti a chiamata stipulati tra gennaio e luglio 2017. In linea generale aumentano le assunzioni, specialmente a tempo determinato o con la fruizione di incentivi e sgravi contributivi. In diminuzione invece i licenziamenti.

Servizi assistenziali: interpretazione autentica su malattia e premio di merito
Agidae con Fp-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs hanno fornito l’interpretazione autentica del CCNL 20 febbraio 2017 per i dipendenti delle realtà socio-sanitarie-assistenziali-educative con riguardo alla malattia (artt. 67) e al premio di merito (articolo 80).

Lapidei Piccola e media industria: istituito il contratto per l'occupazione
Aniem e Anier (aderenti a Confimi) con Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil hanno rinnovato il CCNL per i dipendenti delle piccole e medie industrie di escavazione e lavorazione dei materiali lapidei. L’accordo, che prevede due tranche di aumento retributivo con decorrenza settembre 2017 e settembre 2018, istituisce il contratto per l'occupazione con valenza sperimentale.

Mandato 2.0 in arrivo


La fusione aumenta le prestazioni dei fondi


Società tra professionisti: come abilitarsi ai servizi telematici INAIL
L’INAIL, con la circolare n. 35/2017, comunica le modalità di attivazione dei servizi telematici per le società tra professionisti. Nella prima parte della circolare vengono illustrate le caratteristiche delle STP, mentre nella seconda parte l’INAIL espone le modalità di profilazione per l’accesso ai servizi telematici. Il legale rappresentante della STP - o il socio amministratore - che ha presentato la domanda di abilitazione ai servizi online INAIL potrà abilitare i soci e i dipendenti, ma per questi ultimi deve essere rilasciata apposita dichiarazione. Quali sono le modalità di rilascio delle credenziali?

Congedi parentali: verso tutele più efficaci in ambito UE
Le Commissioni Lavoro di Camera e Senato hanno espresso il loro parere in merito al contenuto di una proposta di direttiva UE sui congedi parentali che abroga la direttiva 2010/18/UE. L’obiettivo del provvedimento è attuare misure che pongano rimedio alla sotto rappresentanza delle donne nel mondo del lavoro, attuando condizioni migliori per conciliare impegni di lavoro e privati. Tra le misure proposte, le modifiche al congedo parentale con l’introduzione, accanto al diritto all’astensione dal lavoro, di una tutela di carattere economico rappresentata dalla corresponsione di un’indennità di importo (almeno) pari a quella di malattia. Novità anche sul congedo di paternità, che dovrà essere di durata non inferiore a 10 giorni lavorativi.

Fondi bilaterali: come determinare il tetto massimo delle prestazioni
Con il messaggio n.3617 del 2017, l’INPS definisce le modalità di determinazione del tetto massimo di erogazione delle prestazioni da parte del Fondo di solidarietà bilaterale. Nel contempo vengono fornite alcune specifiche riguardo l’ammontare massimo dell’assegno di solidarietà e il pagamento diretto dell’assegno ordinario.

Disoccupazione per l’edilizia: dall'INPS chiarimenti sui licenziamenti 2017
L’Inps, con il messaggio n.3616 del 2017, fornisce chiarimenti sulla abrogazione del trattamento di disoccupazione speciale per l’edilizia con riferimento ai lavoratori licenziati nel corso del primo semestre 2017.

Sia ordinario: le novità su condizionalità e presentazione del progetto
L’INPS, con il messaggio n. 3613 del 2017, comunica che è prevista una deroga alla regola generale che determinava l’esclusione dal beneficio SIA ordinario in caso di sottoscreizione del progetto in data successiva al 17 agosto 2017.

Previdenza complementare individuale verso il PEPP
Inizia al Senato l’esame degli atti preparatori alla proposta di regolamento UE sul PEPP, prodotto pensionistico individuale paneuropeo. L’obiettivo comunitario è quello di rafforzare il terzo pilastro previdenziale. Si vuole assicurare ai cittadini europei pensioni “sicure, adeguate e sostenibili”, anche in considerazione dell’impatto che l’invecchiamento della popolazione, unito alle mutate condizioni economiche, ha avuto sul livello delle prestazioni pensionistiche attese. Il PEPP si affiancherebbe ai prodotti pensionistici individuali esistenti a livello nazionale, ponendosi come alternativa a questi ultimi e beneficiando della possibilità di essere commercializzato in tutti i Paesi dell’Unione europea.

Licenziare costa caro


Lavora malato? Recesso se pregiudica la guarigione


Equo compenso ampio


Rimborso Ape senza data certa


Lavoratori autonomi impatriati: detassati solo dal 2017
E’ agevolabile il reddito di lavoro autonomo prodotto dai lavoratori impatriati che trasferiscono la residenza nel territorio dello Stato a decorrere dal periodo d’imposta 2017; non possono accedere al regime agevolato i soggetti che risultino già fiscalmente residenti in Italia nei precedenti periodi d’imposta. E’ quanto ha chiarito il MEF in risposta ad una interrogazione parlamentare. Al contrario, i lavoratori dipendenti possono fruire del regime fiscale di favore anche per l’anno 2016. Quali requisiti deve possedere il lavoratore autonomo che acquisisce la residenza in Italia?

PrestO e Libretto Famiglia: come evitare le sanzioni
L’Ispettorato nazionale del lavoro ha fornito, con la circolare n. 5 del 2017, indicazioni per l’applicazione delle sanzioni che derivano dall’utilizzo non regolare di PrestO e del Libretto di famiglia. Il legislatore, rispetto all’abrogato lavoro accessorio, ha posto numerosi divieti per evitare gli abusi della precedente disciplina. I limiti posti sono di natura economica o sono legati alla dimensione dell’azienda o allo svolgimento di attività vietate. In tali casi, quali sanzioni vengono applicate alle imprese e ai professionisti?

DIS-COLL, regime transitorio: ultimi giorni per l’invio delle domande
Scade il 25 settembre 2017 il termine per inviare le domande per la DIS-COLL relativa agli eventi di cessazione dei rapporti di lavoro verificatisi dal 1° al 19 luglio 2017. E’ quanto ha previsto l’INPS con la circolare n. 115 del 2017, che ha dettato le istruzioni per la fruizione dell’indennità a seguito delle novità introdotte dal Jobs Act autonomi. A regime, la domanda deve essere presentata all’INPS entro il termine di decadenza di sessantotto giorni dalla data di cessazione del contratto di collaborazione/assegno di ricerca/dottorato di ricerca con borsa di studio: con quali modalità?

Sia Aree Sisma: procedura telematica per la presentazione delle domande
L’INPS, con il messaggio n. 3588 del 2017, rende nota la disponibilità della procedura per la trasmissione, da parte degli aventi diritto, della domanda di SIA Aree Sisma. Le istanze vanno presentate entro il 31 ottobre 2017..

Riscatto anni laurea: dai Consulenti del lavoro tutte le indicazioni utili
La Fondazione Studi Consulenti del lavoro, con un approfondimento del 19 settembre 2017, esamina la possibilità, concessa a lavoratori dipendenti, parasubordinati ed autonomi, di procedere al riscatto degli anni di laurea a fini pensionistici. Tale decisione infatti comporta una attenta valutazione di tutte le ripercussioni, dirette ed indirette, del cumulo dei periodi previdenziali sul montante pensionistico del singolo soggetto.

Terziario: relazioni sindacali, modello contrattuale e rappresentanza
Con due separati accordi interconfederali Confesercenti con Cgil, Cisl e Uil hanno definito le linee guida in materia di relazioni sindacali, di modello contrattuale e di rappresentanza. In particolare, le Parti hanno ribadito il valore e la centralità del contratto collettivo nazionale di lavoro e hanno definito gli indicatori per la certificazione della rappresentatività delle organizzazioni sindacali.

Ortofrutticoli ed agrumari: nuovi minimi retributivi
FruitImprese con Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil e Flai-Cgil hanno stabilito nuovi aumenti della paga nazionale conglobata per le aziende ortofrutticole ed agrumarie a decorrere dal 1° luglio 2017, 1° luglio 2018 e 1° luglio 2019. Gli aumenti sostituiscono quelli definiti dall'accordo di rinnovo 27 giugno 2017.

Bonus per chi concilia vita-lavoro dei dipendenti


Assegno ordinario con requisiti Cig


Fondi interprofessionali e formazione: continuano le trattenute dell’INPS
I fondi interprofessionali per la formazione professionale continuano a subire il prelievo forzoso delle risorse da versare al bilancio statale. E’ infatti ancora operativa la norma introdotta dalla legge di Stabilità 2015 che ha imposto un dirottamento dei fondi per la formazione professionale in nome delle esigenze di fiscalità generale, prevedendo che il contributo dello 0,30% passasse allo 0,19%. E nessuna novità sembra emergere dalle prime bozze della legge di Bilancio 2018 che stanno trapelando. Come vengono utilizzate le risorse destinate ai fondi interprofessionali?

CIGS: tetto dell’80 per cento delle ore lavorabili
Dal 24 settembre 2017, le ore di sospensione dal lavoro per CIGS con riferimento alle causali di riorganizzazione e di crisi aziendale non dovranno superare il limite dell’80 per cento delle ore lavorabili nell’unità produttiva interessata e per l’arco di tempo per cui l’intervento è stato autorizzato. Il nuovo limite trova, però, applicazione con riferimento ai trattamenti straordinari di integrazione salariale per i quali la conclusione della consultazione sindacale, la presentazione dell'istanza di accesso al trattamento e le conseguenti sospensioni siano avvenute a decorrere dal giorno 24 settembre 2017. Come si calcola il plafond delle ore autorizzabili?

DIS-COLL: contribuzione e tutele, strade divergenti?
L’indennità di disoccupazione DIS-COLL per gli iscritti alla Gestione separata è stata estesa anche agli assegnisti e ai dottorandi di ricerca con borsa di studio. La definitiva stabilizzazione della prestazione, non più soggetta a proroghe annuali, è stata attuata dal legislatore mediante l’introduzione di un contributo di finanziamento nella misura dello 0,51%, a decorrere dal 1° luglio 2017. Le previsioni del legislatore sembrano però “divergenti”: mentre si estende la DIS-COLL agli assegnisti e ai dottorandi di ricerca, si obbliga al versamento dell’aliquota di finanziamento gli amministratori e i sindaci che invece ne sono esclusi.

Data Protection Officer: non sono richiesti attestati formali per la nomina
La scelta del Data Protection Officer deve essere effettuata con particolare attenzione, verificando la presenza di competenze ed esperienze specifiche. Non sono richieste attestazioni formali sul possesso delle conoscenze o l'iscrizione ad appositi albi professionali. Queste sono alcune delle indicazioni fornite dal Garante della privacy alle prime richieste di chiarimento in merito alla nomina del Responsabile della protezione dei dati personali.

Jobs act e licenziamento illegittimo: tutele crescenti sotto la lente della Consulta
L'assetto sanzionatorio introdotto dal decreto attuativo sul contratto a tutele crescenti è destinato a generare discriminazioni non solo a livello generale, ma anche all'interno della medesima realtà aziendale: è quanto ha stabilito il Tribunale di Roma che ha sollevato avanti alla Consulta la questione di legittimità costituzionale. A detta del Tribunale il diverso - e più blando - regime sanzionatorio in esame indurrà un datore di lavoro, nel momento in cui decidesse di ridurre l'organico, a "privilegiare" sempre il lavoratore cui si applicano le tutele crescenti, piuttosto che quello che gode delle tutele di cui all’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori. Ma l’intento del legislatore del 2015 non sembra essere stato proprio quello.

Omesso versamento delle ritenute previdenziali: principio di competenza o di cassa?
Disattendendo l’interpretazione fornita dal Ministero del lavoro e dall’INPS, la Corte di Cassazione ha stabilito che, per determinare la soglia dei 10.000 euro che rendono punibile il mancato versamento delle trattenute previdenziali nel periodo annuale di riferimento, occorre adottare il principio di competenza e non quello di cassa. Con la sentenza n. 39882 del 2017 si consolida quindi l’interpretazione giurisprudenziale difforme rispetto al criterio di cassa fornito dal Ministero del lavoro, che, data l’importanza dell’argomento, non potrà esimersi da un chiarimento.

Pensioni, la legge Fornero? Smontata pezzo dopo pezzo


Dis-Coll, doppio appuntamento


Incentivi a rischio per le aziende in debito con l’Inps


APE volontaria: come presentare le domande
In vista della partenza dell’APE volontaria è utile ripercorrere i diversi passaggi per chiedere il prestito previdenziale. Il primo step è la presentazione della domanda di certificazione del diritto all’APE seguita, in caso di esito positivo, dall’istanza di anticipo (indicando il finanziatore cui richiedere il prestito previdenziale e l'impresa assicurativa alla quale richiedere la copertura del rischio di premorienza) e dalla domanda di pensione di vecchiaia da liquidare al raggiungimento dei requisiti di legge. Va poi presentata istanza di accesso al fondo di garanzia. Come vanno presentate le domande?

Incentivo occupazione Sud: recupero degli sgravi contributivi arretrati
I datori di lavoro che hanno effettuato assunzioni usufruendo dell'incentivo occupazione Sud possono recuperare, entro il 18 settembre 2017, lo sgravio arretrato spettante per i mesi da gennaio a giugno 2017; il relativo importo può essere esposto successivamente nella denuncia contributiva UniEmens di competenza del mese di agosto.

Gestione separata: contribuzione aumentata, ma le tutele?
E' operativo l’aumento dell’aliquota contributiva dovuta alla Gestione separata dell’INPS da parte dei soggetti iscritti in via esclusiva. La novità riguarda collaboratori, assegnisti, dottorandi di ricerca con borsa di studio, titolari degli uffici di amministrazione, sindaci e revisori, iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata, non pensionati e privi di partita IVA. Il versamento dei contributi sui compensi corrisposti a luglio, agosto e settembre 2017 potrà essere effettuato entro il 16 ottobre 2017 senza aggravio di somme aggiuntive, a titolo di sanzioni civili. Quali sono i soggetti esclusi dall’aumento dell’aliquota contributiva? Quali le tutele previdenziali?

Consulenti del lavoro: dichiarazione e contribuzione all’ENPACL
Scade il 18 settembre il termine entro il quale i Consulenti del lavoro iscritti all’ENPACL devono effettuare la dichiarazione annuale dei redditi e del volume d’affari prodotto nel 2016 e versare la relativa contribuzione. In particolare, il versamento da effettuare, a rate o in unica soluzione, riguarda il contributo soggettivo e quello integrativo. Sono previsti, inoltre, casi di riduzione del contributo dovuto.

Conciliazione vita-lavoro: sconti contributivi solo con accordo aziendale
Via libera alle agevolazioni per i datori di lavoro che attuano misure per la conciliazione vita lavoro. Il decreto interministeriale firmato da Ministero del lavoro e MEF, che dovrà essere registrato dalla Corte dei Conti, riconosce sgravi contributivi ai datori di lavoro privati che prevedano, nei contratti collettivi aziendali, l’introduzione di istituti di conciliazione tra vita professionale e vita privata dei lavoratori. L’agevolazione riguarderà esclusivamente le misure contenute in contratti aziendali sottoscritti nel periodo 1° gennaio 2017-31 agosto 2018. Quali sono le altre novità?

L'asilo nido taglia i contributi


APE volontaria: perché potrebbe essere un successo
L’APE volontaria è pronta al decollo. Il nuovo strumento dell’anticipo pensionistico mira ad attenuare le rigidità del sistema previdenziale italiano, scardinandone uno dei punti di maggiore criticità: la mancanza di flessibilità per l’accesso alla pensione. L’APE volontaria si concretizza in un prestito, erogato da una banca o da altro soggetto privato, con costi a carico del beneficiario e con il vantaggio di un trattamento fiscale di favore ed una garanzia pubblica di rimborso, in caso di prematura scomparsa del pensionato. Lo strumento, anche se non del tutto innovativo, è di indubbio vantaggio: per quale motivo?
Text/HTML Riduci
Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto
Stampa  

 

CONSULENZA AZIENDALE INTEGRATA DEL LAVORO, FISCALE ACCESSO AL CREDITO E CONTROLLO GESTIONE

 

LA FORMULA DELL'INNOVAZIONE

 

Opportunità
IL CASO DEI TASSI DI INTERESSE NEGATIVI ED IL RISPARMIO FISCALE - mercoledì 12 ottobre 2016

 Articolo pubblicato sul sito www.fiscoetasse.com

Strategie di ottimizzazione fiscale

A tutti è ben noto che nella situazione di mercato attuale, su profili temporali di breve termine i tassi di interesse su alcuni titoli obbligazionari sono negativi ovvero prossimi allo zero.

Tralasciando le implicazioni macroeconomiche ed i riflessi di lungo periodo sui processi di accumulazione del risparmio, possiamo affermare che il calo dei rendimenti ovvero l’appiattimento della curva dei tassi è stato determinato principalmente dagli acquisti massicci della Banca Centrale di titoli di Stato ma anche da valutazioni di strategie di ottimizzazione fiscale.

Sappiamo che il DL 138/2011 come modificato dal DL 66/2014 ha innalzato dal 20 al 26% l’aliquota di tassazione dei redditi di capitale ex art. 44 TUIR e diversi ex art. 67 I comma lettera da c bis a c quinquies del TUIR, salvo lasciare inalterata la tassazione al 12,5% per i titoli di stato ed altre poche eccezioni.

Inoltre, risulta nota la possibilità di compensare le minusvalenze originatesi dalla vendita di azioni, obbligazioni, rimborsi di sicav e SGR con le plusvalenze realizzate, (fatta eccezione quelle derivanti da sicav e SGR), dalla vendita di tali strumenti finanziari.

Il riporto delle minusvalenze, realizzate ed accantonate nel cosiddetto “zainetto fiscale”,  è ammesso  nel limite di 5 anni incluso l’anno di realizzo della stesse.

 maggiori informazioni ...
CONSULENZA MANAGERIALE QUALIFICATA A BASSO COSTO?? ECCO UNA VALIDA GUIDA! - lunedì 19 marzo 2012

 

Un Consulente a basso costo?

La soluzione migliore che proponiamo ai nostri clienti e fidati lettori è l'acquisto di questo piccolo libbricino molto utile e da portare sempre con se.

Un piccolo investimento con un grande ritorno! Il libro , di cui esiste anche una versione italiana edita Rizzoli, presenta 50 utilissimi modelli per affrontare ogni tipo di situazione.

I modelli, compresi i dovuti limiti, semplificano la realtà ovvero ci consentono di comprenderne le dinamiche in pochi istanti ed a prendere in tempi ridotti le dovute decisioni. Potrebbe sembrare banale, ma è stato dimostrato che causa maggiori danni analizzare profondamente un problema e prendere la decisione sbagliata essendo però pienamente convinti della bontà della stessa che prendere una decisione velocemente ma sbagliata, ( fonte: //50topmodels.wordpress.com).

 

 maggiori informazioni ...
PROTEGGERE I RISPARMI DALL'INFLAZIONE E DA EVENTI INASPETTATI - mercoledì 15 giugno 2011

COME PROTEGGERE I PROPRI RISPARMI DALL’INFLAZIONE ED EVITARE DI INCAPPARE  NELL’ENNESIMA CRISI FINANZIARIA E/O DISASTRO AMBIENTALE  CHE AZZERi IL PROPRIO PATRIMONIO

L' Attuale contesto finanziario mondiale è caratterizzato da una estrema volatilità ed incertezza causata dalle recenti crisi finanziarie. Attualmente vi sono dei tassi estremamente risicati sui titoli di stato e societari drogati dalle massicce immissioni di liquidità da parte delle Banche Centrali Mondiali, un mercato azionario impostato al rialzo solo per effetto delle manovre di quantitative easing adottate dalla Fed di Bernake e che dovrebbe terminare il 30 giugno, (Il QE determina sostanzialmente l'acquisto di titoli di stato americani mediante emissione di nuova moneta, gli effetti sul lungo periodo si faranno sentire,  determinando una forte pressione inflazionistica a livello mondiale, già criticata recentemente dalle autorità governative Cinesi, maggiori detentori di assets americani a livello mondiale)

 maggiori informazioni ...
INVESTI SICURO! iNVESTI IN DIAMANTI! - sabato 26 febbraio 2011

INVESTIRE IN DIAMANTI

Come già più volte abbiamo detto in passato, in un periodo di crescente instabilità finanziaria l'investimento in diamanti brillerà sempre di più! I titoli obbligazionari ed azionari possono lasciarti con un cerino spento in mano, ma diamante è per sempre! Rimane lì nella tua cassetta di sicurezza e vale sempre di piu! Pensateci! Per maggiori chiarimenti,  cliccate sul link , registratevi e consultate voi stessi la documentazione ovvero chiamateci per una consulenza del tutto gratuita!

 

 maggiori informazioni ...
Il conto Formazione Aziendale - Risorse per aumentare le professionalità - I fondi Interprofessional - venerdì 31 luglio 2009

Velocità, certezza delle risorse, semplicità di procedure sono le armi vincenti del Conto Formazione

 maggiori informazioni ...
Il ruolo dei Confidi nel facilitare l'accesso al Credito - venerdì 24 luglio 2009

Cosa sono i Condifi, e come possono aiutare le PMI a superare l'attuale fase di stallo nell'accesso al credito?

 maggiori informazioni ...
Fisco, Lavoro e Diritto Societario
Evviva la semplificazione! Le aziende saranno i controllori del Fisco e dell'INPS! - lunedì 19 novembre 2012

Le nuove norme in tema di appalto di servizi

La disposizione, in estrema sintesi, prevede la responsabilita` dell’appaltatore e del committente per il versamento all’Erario delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e dell’imposta sul valore aggiunto dovuta dal subappaltatore e dall’appaltatore in relazione alle prestazioni effettuate nell’ambito del contratto. La norma esclude tale responsabilita` se l’appaltatore/committente acquisisce la documentazione attestante che i versamenti fiscali, scaduti alla data del pagamento del corrispettivo, sono stati correttamente eseguiti dal subappaltatore/appaltatore, documentazione che, secondo quanto previsto dalla stessa disposizione, puo` consistere anche nella asseverazione rilasciata da CAF o da professionisti abilitati. La disposizione prevede, inoltre, che sia l’appaltatore che il committente possono sospendere il pagamento del corrispettivo dovuto al subappaltatore/appaltatore fino all’esibizione della predetta documentazione.
La predetta normativa non va affatto sottovalutata, se inizialmente si intendeva applicabile al solo settore edilizio, ad oggi si intende applicabile a qualsiasi rapporto commerciale riqualificabile come contratto di appalto.

 
SOCIETA' COMODO E NUOVO REGIME X LE SOCIETA' IN PERDITA - mercoledì 21 settembre 2011

OLTRE AL DANNO LA BEFFA! LE ASSURDITA' DEL SISTEMA FISCALE ITALIANO

Aziende in Perdita? In arrivo aumento delle tasse consistente. E' quanto ha stabilito un emendamento alla manovra finanziaria bis. Nel mirino tutte quelle società che presentano sistematicamente un bilancio in perdita per tre esercizi fiscali, le quali, dal 2012 saranno considerate alla stregua di società di comodo


 maggiori informazioni ...
CHI PAGHERA' IL CONTO DELLA MANOVRA FINANZIARIA? - lunedì 18 luglio 2011

tratto dal sito www.lavoce.info

GLI EFFETTI SPEREQUATIVI DELLA RECENTE MANOVRA FINANZIARIA, INCREDIBILE!

Secondo l' ART. 53 COSTITUZIONE  il sistema tributario deve essere "...informato a criteri di progressività...". Cosa significa? Significa che all'aumentare del reddito del contribuente viene applicata un imposta che aumenta in misura più che proporzionale. E' un principio di solidarietà sociale, laddove i ceti più abbienti sono chiamati a contribuire maggiormente rispetto alle classi meno agiate.

Nella recente manovra finanziaria si prevede, invece, nel concorso alla manovra un taglio generalizzato delle agevolazioni fiscali ( in primis detrazione fiscali per figli a carico, dipendente etc) del 20% dal 2014 in maniera indistinta a meno che non vi sia l'attuazione della legge delega in campo fiscale. Poichè attualmente le detrazioni fiscali vengono applicate in maniera decrescente all'aumentare del reddito, il gioco è fatto! Otteniamo, come si evince dal grafico tratto dal sito www.lavoce.info,  un concorso alla manovra addirittura Regressivo, ovvero i ceti più abbienti CONTRIBUISCONO meno alla manovra! Ecco spiegata le proteste che si sono levate da più parti sociali.

L'attuale formulazione, quindi, sarà di difficile applicazione come evidenziato anche dalle autorevoli analisi apparse sul sito lavoce.info.

Ci auguriamo che per il futuro le manovre non siano concepite in fretta e furia solo per fare cassa, ma siano attentamente ponderate nella qualità delle proposte, nella consistenza e nella coerenza.

 

 
HAI DIMENTICATO DI PAGARE LE IMPOSTE? - venerdì 1 aprile 2011

 ECCO COSA FARE!

Nel panorama tributario attuale, si moltiplicano le imposte e gli adempimenti a cui dobbiamo adempiere quotidianamente.  Si parla da tanto tempo di una riforma fiscale seria ed efficace che semplifichi la vita di noi cittadini nell'espletare i nostri doveri civici. Ancora niente! Si Aspetta! Il ministro Tremonti all'ultimo convegno di Telefisco 2011 ha promesso una semplificazione. All'orizzonte, però, si intravedono nuovi segnali di complicazioni burocratiche, vedi ad esempio il federalismo fiscale.

Può capitare quindi, che nella giungla fiscale, ci si dimentichi di pagare una tassa o registrare un contratto. Un istituto che è stato introdotto nel recente passato e che permette, a differenza del passato, di evitare salatissime sanzioni è l'Istituto del Ravvedimento operoso. Vediamo di cosa si tratta.

 

 maggiori informazioni ...
MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE AZIENDALE
LA REINVENZIONE DEL BUSINESS MODEL PER MANTENERE E/O ACQUISIRE VANTAGGIO COMPETITIVO - venerdì 4 marzo 2011

COSA DEVE FARE UN MANAGER LUNGIMIRANTE PER EVITARE CHE IL BUSINESS MODEL SI APPANTANI E PORTI L'AZIENDA IN UN VICOLO CIECO?

      I giorni scorsi mi trovavo ad un'importante consiglio di amministrazione di un noto gruppo industriale. L'argomento all'ordine del giorno era la chiusura del bilancio di una delle aziende del gruppo e l'analisi dei costi a consuntivo per verificare eventuali inefficienze ed il da farsi per affrontare l'attuale recessione  in maniera vincente.

 

Dopo aver affrontato i vari punti all'ordine del giorno, la conversazione cadde sulla struttura finanziaria delle aziende del gruppo ed in particolare sui tassi applicati dalle banche al finanziamento del circolante. Facevo notare che l'azienda si finanziava in taluni casi al 5%, che in periodo di tassi storicamente al più basso livello degli ultimi dieci anni era molto alto e che alla prossima ripresa dei tassi di interesse l'azienda e l'intero gruppo avrebbe sofferto per una struttura finanziaria squlibrata ed impostata sulla variabilità dei tassi.

 

L'amministratore, di grande esperienza, puntualizzò che il probabile aumento non lo interessava perchè l'impresa si fa giorno per giorno; in effetti, tale affermazione è vera ma solo parzialmente. Gli imprenditori di successo sono stati soprattutto quelli LUNGIMIRANTI che si sono reinventati il business model

 

 maggiori informazioni ...
MORATORIA DEL DEBITO PER LE AZIENDE ATTO SECONDO! - mercoledì 23 febbraio 2011

 

ATTO SECONDO

Firmata la nuova moratoria per le Imprese


 

L'accordo firmato prevede:

1) proroga di sei mesi della Moratoria del credito alle Imprese specificatamente dedicata a chi non ne ha già usufruito.
2) Per le Aziende che hanno già usufruito della moratoria, e che non si trovano in posizione di Incaglio o Procedure concorsuali (in bonis) è possibile avere una ulteriore proroga fino a 3 anni.
3) E' previsto un meccanismo di copertura del rischio di aumento del tasso di interesse.
4) E' mantenuto il meccanismo di erogazione di finanziamento ai fini di patrimonializzazione per le imprese, con la banca che aumenta il finanziamento di un ulteriore multiplo corrispondente.
Lo Studio mantiene aggiornamenti costanti per la propria Clientela.
Attenzione a non rifare l'errore del passato di chiedere la moratoria al di fuori di alcuna strategia finanziaria già concordata, per evitare che vengano poi bloccate tutte le altre pratiche di affidamento.

 
LA TASSA SUI RIFIUTI AUMENTA? ECCO COSA SI PUO' FARE! - lunedì 29 novembre 2010

COME RISPARMIARE UN PO DI SOLDI!

La finanziaria 2010, in attesa dei decreti attuativi e di riforma del federalismo fiscale, ha bloccato l'aumento di tutti i tributi locali, ad eccezione della TARSU; così,  taluni Comuni ne stanno approfittando per aumentare in maniera indiscriminata il costo annuo. Con aumenti dal 25 ad anche il 50%!Nei prossimi giorni verrà pubblicato uno schema generale per effettuare ricorso tributario avverso l'avviso di liquidazione della Tarsu che vi è stata recentemente notificata.

 
UN PIANO OPERATIVO X COMBATTERE LA CRISI!!! - domenica 4 ottobre 2009

Una ricetta operativa per affrontare l'attuale recessione!

 maggiori informazioni ...
SCONTI FISCALI SULLE RICAPITALIZZAZIONI - giovedì 10 settembre 2009

il successo della norma si giocherà sui calcoli di convenienza che verranno effettuati

 maggiori informazioni ...
Il Controllo di Gestione - Utilità per le PMI - mercoledì 22 luglio 2009

Ottimizzazione gestionale

Sembra impossibile che una funzione così importante per la vita aziendale come il Controllo di Gestione, sia spesso poco conosciuto proprio da chi dovrebbe usufruirne a pieno: gli imprenditori. Per questo motivo, grazie a WikiPedia, cerchiamo di "mettere qualche paletto" e definire correttamente il Controllo di Gestione aziendale.

 maggiori informazioni ...
Text/HTML Riduci
Stampa  

Text/HTML Riduci
Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto
Stampa  

Text/HTML Riduci
Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto
Stampa  

Area riservata ai clienti

Area riservata ai clienti dello studio

Fisco News - IPSOA

Giacenze di magazzino sempre oggetto di valutazione


Omessi versamenti, niente multe solo se c’è la forza maggiore


«Sdoganate» anche le scissioni non proporzionali


Beni non utilizzati, permane il diritto al rimborso Iva


Pronti al decollo i primi 70 Isa


In dribbling sull'ipoteca


Il riscossore temerario sborsa


ACE, nuove regole con applicazione differita
Nel definire le nuove regole di calcolo dell’ACE, il Ministero dell’Economia e delle finanze ha previsto, nel rispetto dei principi dello Statuto del contribuente, due clausole di salvaguardia finalizzate a garantire che i comportamenti tenuti dalle imprese in sede di effettuazione dei versamenti a titolo di saldo delle imposte sui redditi 2016 non debbano essere modificate, differendo l’efficacia delle nuove norme agli esercizi successivi. Una volta a regime, tuttavia, le nuove disposizioni dovranno essere applicate anche in relazione ai fenomeni rilevati nei periodi d’imposta precedenti.

Studi professionali e user experience: è necessario un cambio culturale
Nel rapporto professionista-cliente si inserisce sempre di più l’approccio user experience, vale a dire ciò che il cliente prova quando utilizza un servizio. L’approccio user experience è strettamente connesso all’innovazione tecnologica: il ruolo del professionista, che tradizionalmente fornisce su base personale una consulenza, è destinato a cambiare radicalmente in quanto, in futuro, la stessa consulenza potrà anche essere resa da una “macchina”. Inoltre, l’approccio user experience avrà un impatto sulla dimensione dello studio professionale: operando globalmente, vanno soddisfatte esigenze di clienti che operano su scala mondiale. Da qui la crescita di studi boutique. Pronti per le nuove sfide?

Detrazione condizionata per fatture con descrizione incompleta o in parte erronea
Nella Norma di comportamento n. 199, l’AIDC esamina i riflessi sul diritto alla detrazione IVA della fattura che non contenga un’adeguata descrizione di beni ceduti o servizi scambiati. Secondo la Corte UE, le condizioni per l’esercizio della detrazione previste dalla direttiva IVA - tra cui il possesso di una fattura regolare - hanno carattere soltanto formale, in quanto non determinano la nascita del relativo diritto, ma sono finalizzate a consentire alle Autorità fiscali di disporre delle informazioni necessarie per riscuotere l’IVA ed esercitare i controlli anti-frode. Pertanto, se l’Amministrazione finanziaria dispone delle informazioni necessarie per accertare che i requisiti sostanziali sono rispettati e che non sussiste un “atteggiamento frodatorio”, al soggetto passivo non può essere precluso l’esercizio della detrazione.

Arrivano i nuovi indici sintetici di affidabilità: cosa sono e come funzionano
Sono pronti i primi 70 indici sintetici di affidabilità (ISA) che, a partire dal periodo d’imposta 2017, sostituiranno i vecchi studi di settore. L’Agenzia delle entrate, dunque, con la pubblicazione dei primi ISA, avvenuta con il provvedimento 22 settembre 2017, rispetta la tabella di marcia secondo la quale, già dall’anno in corso, inizierà il processo che porterà al superamento, graduale, dell’attuale sistema basato sugli studi di settore.

Agevolazioni per interventi di ristrutturazione edilizia: la guida aggiornata
Pubblicata la guida aggiornata relativa alle agevolazioni fiscali previste per gli interventi di ristrutturazione degli edifici. L’Agenzia delle Entrate lo ha messo in evidenza il 22 settembre 2017. La guida illustra nel dettaglio i vari aspetti relativi alle agevolazioni in questione, in primo luogo per quanto concerne i soggetti che possono beneficiare di tali agevolazioni, gli interventi interessati, le percentuali di detrazione fiscale stabilite dal legislatore.

Apertura straordinaria di alcuni sportelli per il versamento della seconda rata
Prevista l’apertura straordinaria di alcuni sportelli dell’agente della riscossione per agevolare il versamento della seconda rata della rottamazione della cartelle. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate – Riscossione con il comunicato stampa datato 22 settembre 2017. Si tratta degli sportelli di Torre del Greco, Casamicciola Terme, Ariano Irpino, Vallo della Lucania.

Economia criminale: il commercialista va supportato nello svolgimento del proprio incarico
Bisogna agevolare i professionisti incaricati di custodire e amministrare i beni sottoposti al sequestro e poi alla confisca, anziché prevedere misure fortemente punitive nei confronti di tali soggetti. Lo ha messo in evidenza il CNDCEC nel corso del convegno a Montesilvano avente ad oggetto il ruolo fondamentale rivestito dai commercialisti nell’ambito dell’impresa e dell’economia criminale. Nel corso della prima giornata di lavori, lo stesso Presidente dell’autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, ha riconosciuto l’importanza del ruolo svolto dai professionisti nella gestione dei beni sottoposti a sequestro e poi confiscati.

ISA: individuati con apposito provvedimento gli indici applicabili per il 2017
L’Agenzia delle Entrate, con apposito provvedimento, ha individuato i primi 70 Indici sintetici di affidabilità, che andranno a sostituire gli studi di settore, applicabili dal periodo d’imposta 2017. Si tratta del provvedimento del 22 settembre, protocollo n. 191552. Gli indici devono prima essere approvati con decreto del MEF, e coinvolgono una platea di circa 1,4 milioni di contribuenti.

Spesometro 2017, Miani: “assoluta necessità di uno slittamento della scadenza”
“Abbiamo verificato frequenti blocchi della possibilità di accesso al portale Fatture e Corrispettivi e notevoli ritardi (anche di tre o quattro giorni) nel rilascio da parte del sistema delle ricevute di accettazione e di eventuale scarto dei file trasmessi…Considerato che la situazione nei prossimi giorni non può che complicarsi ulteriormente, ribadiamo quindi l’assoluta necessità di uno slittamento della scadenza”. E’ quanto ha dichiarato il Presidente del CNDCEC, Massimo Miani, nel corso della prima giornata del convegno “Impresa ed economia criminale. Il ruolo centrale del commercialista”, in programma a Montesilvano dal 22 al 23 settembre 2017.

Rimborso IVA ammesso anche se l’operazione non viene realizzata
Il diritto all’ottenimento del rimborso dell’IVA assolta all’atto dell’importazione di beni da impiegare in attività economiche non può essere negato anche se tali attività non sono immediatamente realizzate. Lo ha deciso la Corte di Giustizia UE, con la sentenza relativa alla causa C-441/15, depositata il 21 settembre 2017. Ciò che è rilevante ai fini del rimborso dell’imposta è che l’acquisto sia stata effettuato da chiunque si qualifichi come soggetto passivo.

Cost sharing: esenzione IVA ancora incerta
Con due sentenze relative alle cause C-605/15 e C-616/15, depositate il 21 settembre 2017, la Corte di Giustizia UE ha assunto posizioni contrarie in ordine all’applicazione dell’esenzione da IVA per gli accordi di cost sharing. Infatti, mentre nella prima sentenza ha concluso per un’interpretazione restrittiva del dettato dell’articolo 132 della direttiva IVA, nel secondo ha concluso che anche le prestazioni di servizi finanziari ed assicurativi rientrano nell’esenzione qualora tali prestazioni di servizi contribuiscano direttamente all’esercizio di attività di interesse pubblico.

Il sistema di identificazione soggettiva in materia di accise: responsabilità e movimentazione controllata delle merci a vigilanza fiscale
Il sistema previsto dal regime generale delle accise di cui alla direttiva n. 2008/118/CE si fonda su una precisa identificazione dei soggetti che non solo sono individuati come responsabili dell’imposta, ma sono gli unici titolati a fabbricare, movimentare, detenere, ricevere o spedire prodotti sottoposti al tributo. Fanno tuttavia eccezione, comprensibilmente, i profili privatistici e commerciali non direttamente afferenti al tributo, in quanto i soggetti che intendono procedere ad operazioni di compravendita di prodotti sottoposti ad accisa non sono tenuti ad alcuna autorizzazione o identificazione preventiva. In un sistema che, in maniera peculiare, segna una netta distanza tra i soggetti proprietari delle merci e i soggetti obbligati al pagamento dell’imposta, si possono così generare delle distorsioni di sistema che, spesso, possono sfociare nella realizzazione di frodi rilevanti sia ai fini accise, sia - di riflesso - ai fini IVA.

Spesometro 2017: on line nuove FAQ
L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato nuove FAQ sulla comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevuto - spesometro 202. Tra le questioni affrontate alcune riguardano le agenzie di viaggio e turismo, le fatture ricevute da soggetti esteri situati in territori extra UE e gli acquisti intracomunitari effettuati da pubbliche amministrazioni nell’ambito dell’attività istituzionale.

Web tax ricomincia da 3


Consorzi bancari non esenti Iva


Commercialisti: stop ai limiti sugli amministratori giudiziari


Codifica per lo spesometro sulla natura dell’operazione


Definizione liti, calcoli sotto esame


Accisa agevolata condizionata


Compensazioni, libertà vigilata


Il socio paga sempre per infedeltà fiscale


Inizio dell’ammortamento: la Cassazione detta la linea
La Corte di Cassazione ha affrontato, in alcune recenti sentenze, le problematiche relative al momento a partire dal quale è possibile dedurre le quote di ammortamento. Da queste pronunce è possibile desumere che l’inizio dell’ammortamento è condizionato alla effettiva entrata in funzione del bene, finalizzata allo svolgimento dell’attività per la quale sono stati acquistati, e prescinde dal rilascio di eventuali autorizzazioni richieste e dalla regolarità amministrativa dell’attività svolta.

La legalità come modello sociale, Miani: “commercialisti in campo”
Ogni anno viene sequestrata e confiscata una quantità enorme di denaro, beni mobili e immobili e aziende con cui le associazioni criminali si arricchiscono: serve una rigorosa e seria gestione di questi beni, dal momento del sequestro sino alla confisca definitiva. Si tratta di una gestione che coinvolge inevitabilmente il commercialista. Nello sforzo per rafforzare la legalità come modello sociale, i commercialisti sono in campo con il loro bagaglio di competenze e con proposte concrete. Il Presidente del CNDCEC Massimo Miani anticipa a IPSOA Quotidiano i temi al centro del convegno “Impresa ed economia criminale. Il ruolo centrale del commercialista”, in programma a Montesilvano dal 22 al 23 settembre 2017.

Reverse charge generalizzato: attenzione alle possibili ricadute
Via libera condizionato dal CESE, il Comitato economico e sociale europeo, alla proposta di estensione del reverse charge, pur nella consapevolezza del valore non risolutivo della misura. L’organo consultivo dell’Unione europea ha ben presente che nuove frodi potrebbero nascere sotto altre forme o spostarsi in Stati membri limitrofi a quelli maggiormente interessati. L’adozione del reverse charge generalizzato potrebbe determinare la frammentazione del sistema IVA, nonché effetti avversi sull’omogeneità del mercato unico. In secondo luogo, l’intervento dovrebbe essere "transitorio": diversamente, determinerebbe un aggravio burocratico intollerabile soprattutto a carico delle PMI.

Bonus prima casa anche senza cambio di residenza
Con ordinanza n. 22023, depositata in data 21 settembre 2017, la Corte di Cassazione ha affermato che il beneficio prima casa spetta anche in assenza di cambio di residenza del marito, allorchè l’immobile in comproprietà con il coniuge sia stato donato alla moglie in sede di separazione

Rottamazione liti pendenti: i commercialisti chiedono una proroga
I commercialisti chiedono al Ministero dell’Economia e delle finanze la proroga della scadenza - fissata al 2 ottobre 2017 (il 30 settembre cade di sabato) - per la definizione delle controversie tributarie, per garantire il buon esito dell’operazione. Lo hanno reso noto le associazioni dei commercialisti con un comunicato stampa congiunto del 21 settembre 2017. Il ritardo generale nell’avvio della procedura, infatti, ha comportato una riduzione, a circa 30 giorni, del tempo per poter presentare l’istanza all’Agenzia delle Entrate.

Valute estere: il cambio di agosto 2017
E' stato accertato il cambio delle valute estere per il mese di agosto 2017. La misura è stabilita con provvedimento pubblicato sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

Assegnazione beni ai soci: verso la riapertura dei termini
In merito alla richiesta di disporre una nuova proroga del regime agevolato per le cessioni e l'assegnazione di beni ai soci - eventualmente prima della scadenza già prevista per il 30 settembre 2017 oppure nella legge di Bilancio 2018 - sono in corso gli approfondimenti necessari per verificare la platea dei soggetti interessati e, conseguentemente, valutare gli effetti sui saldi di finanza pubblica. Nel corso del question time alla Camera, il Ministro Padoan apre alla proroga dei termini per l'assegnazione di beni ai soci.

Canone RAI in bolletta: in arrivo il contributo forfettario alle imprese elettriche
L’Agenzia delle Entrate ha individuato le modalità e i termini per la comunicazione - da parte di Acquirente Unico S.p.a. - dei dati necessari per il calcolo del contributo forfettario spettante alle imprese elettriche per l’anno 2016. In particolare, la comunicazione dovrà essere firmata digitalmente e trasmessa a mezzo PEC entro il 27 settembre. Dal 18 ottobre le imprese abilitate ai servizi telematici dell’Agenzia potranno visualizzare l’importo del contributo loro spettante nell’area autenticata del portale web. Il pagamento del contributo è disposto dal 17 novembre 2017.

Commercialisti: per i preventivi disponibile “Mandato 2.0"
Disponibile online, per gli iscritti all’Albo dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili, Mandato 2.0 la versione completamente rivisitata del software gratuito per la predisposizione del mandato professionale. E’ quanto ha comunicato il CNDCEC. Disponibili 15 esempi di mandato per altrettante tipologie di incarico professionale.

Iva, la regolarità dei documenti salva il cedente


Split payment, per chi va a credito serve un plafond


Spesometro, sanzioni «leggere»


La società-contenitore non elude


Art bonus per tutti


Respinta un'istanza ogni due


Beni ai soci verso la riapertura


Contenzioso tributario ancora giù


L'Agenzia si riorganizza


Vendite separate, beni collegati Scatta la cessione d’azienda


Regime di cassa, alert banche


Credito per imposte pagate all’estero: in regola con la voluntary bis
L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida dedicata alle modalità di tassazione dei lavoratori italiani all’estero: tra le novità di maggiore rilievo che emergono dal documento, anche la possibilità del riconoscimento del credito per le imposte pagate all’estero a titolo definitivo, tramite l’adesione alla voluntary disclosure bis, indicando i redditi di lavoro dipendente o di lavoro autonomo non dichiarati in precedenza al fisco. La domanda di accesso alla procedura di collaborazione volontaria può essere presentata fino al 2 ottobre 2017.

Denaro contante, stretta in arrivo?
Nella legge di Bilancio 2018 potrebbe trovare spazio una sanatoria del denaro contante. Oggi è già possibile regolarizzare la propria posizione ricorrendo alla voluntary disclosure-bis; l’operazione tuttavia può rivelarsi molto costosa. L’ipotesi allo studio del Governo prevede una regolarizzazione forfetaria, che risponde sicuramente ad esigenze di semplificazione e allo stesso tempo potrebbe incentivare i contribuenti a regolarizzare la propria posizione: la forfetizzazione dovrebbe, infatti, rappresentare l’unico mezzo per poter rendere spendibili le risorse possedute e accumulate nel tempo a seguito, probabilmente, della mancata dichiarazione al Fisco di redditi prodotti in nero.
Home:Servizi e Utilities:Clienti:Contatti:Blog:Weblog:Photos:Resume:Guestbook
Copyright (c) Global Consulting Studio S.A.S.- P.I. 03568160653 - Agent IDC London Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy