Search  
Appuntamenti - Quesiti
Per una richiesta di parere e/o per fissare un appuntamento presso i ns. uffici




Invia

 
Registratevi per avere accesso all'area riservata e scaricare approfondimenti, modelli, utilities
SOCIAL TRADE
RASSEGNA STAMPAPER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCATE SULLA SEZIONE INVESTIMENTI!
Text/HTML Riduci

 

Azienda in perdita? In arrivo aumento delle tasse. Consistente Ossia, la beffa oltre al danno. E’ quanto ha stabilito un emendamento alla manovra finanziaria bis .Nel mirino tutte quelle società che presentano sistematicamente un bilancio in rosso per tre esercizi fiscali le quali, adesso, saranno considerate alla stessa maniera di società di comodo.

In pratica le società che presentano per tre anni consecutivi una perdita fiscale saranno considerate non operative e, pertanto, equiparabili alle società di comodo. Ciò vuol dire che per loro sarà prevista una tassazione IRES al 38% piuttosto del 27,50% attuale calcolata sul reddito minimo ottenuto applicando le percentuali forfettarie ai valori patrimoniali di  bilancio ( immobili, beni strumentali, immobili residenziali)

Tuttavia, c’è una netta differenza tra società di comodo e società che, a causa della crisi o di altri fattori non dipendenti dalla volontà dei soci, presentano un bilancio in perdita.

Le prime sono società create per dare in godimento a soci o familiari dell’imprenditore beni aziendali a prezzi inferiori al valore di mercato. Le seconde, invece, sono società con scopo di lucro ma che, a causa delle avverse condizioni del mercato, stentano sistematicamente a decollare. Entrambe le società, ancorché differenti, presentano bilanci in rosso. Ebbene, per il Fisco società di comodo e società in perdita sistematica sono uguali.

Sicuramente vi sono società che presentano bilanci in perdita per artificiose politiche di bilancio al fine di evitare la tassazione, ma non è difficile, ipotizzare che in tale contesto congiunturale numerose saranno le società in perdita gestionale che avranno un motivo in più per valutare una cessazione dell’attività con pesanti ricadute anche occupazionali.

Vediamo nel concreto un esempio!:

IMMOBILI AZIENDALI: 4.000.000,00

BENI STRUMENTALI  :  1.000.000,00

IMMOBILIZZAZIONI  IMMATERIALI : 500.000,00

 

Perdita fiscale: 180.000,00 per gli ultimi tre esercizi (2008,2009,2010)

A tale società si applicherà il regime delle società di comodo a prescindere dal fatturato raggiunto, (sembrerebbe cioè che non varrebbero le cause di esclusione normalmente vigenti per il regime delle società di comodo)

Quindi reddito minimo: 4.000.000,00 x 6% + 1000000,00 x 15% + 500000,00x15%= 240.000,00+150.000,00 + 75.000,00 = 465.000,00 (imponibile ires)

Tassazione prevista  Ires : 465.000,00x 38% (nuova aliquota soc. comodo) = 176.700,00

A queste tasse andrà aggiunta la tassazione ai fini Irap.

Gli effetti sono veramente dirompenti.

 

 

Stampa  

Enter Title Riduci
Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto
Stampa  

Home:Servizi e Utilities:Clienti:Contatti:Blog:Weblog:Photos:Resume:Guestbook
Copyright (c) Global Consulting Studio S.A.S.- P.I. 03568160653 - Agent IDC London Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy